“Black girl with pearl” di Jenny Boot

“Black girl with pearl” di Jenny Boot

Negli ultimi giorni sui social ha iniziato a girare questo nuovo scatto. The black girl with pearl è stata per tutti nient’altro che una copia dell’originale appartenente all’artista Jan Vermer. Il dipinto da cui si prende ispirazione e si cerca di ricrearne la natura è “la ragazza con l’orecchino di perla” conosciuta anche come “la ragazza con il turbante”.

Molti hanno iniziato a divulgare notizie in merito al fatto che fosse uno scatto amatoriale frutto di questo lockdown, grazie ad una challenge lanciata su instagram.

Facciamo subito chiarezza: lo scatto risale al 2018, quando la fotografa olandese Jenny Boot decise di omaggiare l’artista del dipinto con questa nuova icona, simbolo del mondo moderno.

La foto è diventata virale a distanza di tempo e racchiude dentro di sé tutta una serie di prerogative che non possiamo nascondere.

“Black girl with pearl” rispecchia esattamente la nostra modernità, mostrando che la bellezza non ha un unico colore ma possiede più’ sfumature. La bellezza è universale.

Jenny Boot e i suoi scatti dall’estetica senza tempo

Ha saputo conquistare il mondo intero con un semplice scatto in omaggio all’artista Vermer, ma cosa sappiamo di lei? Chi si cela dietro tali scatti significativi ed espressivi?

Jenny Boot è un’acclamata fotografa olandese. Avendo iniziato la sua carriera come pittrice, l’artista si rese presto conto che la fotografia era un mezzo ancora più preciso per esprimere i suoi sentimenti; una lingua che le ha dato più controllo nel tradurre la sua visione. Jenny si è recentemente laureata alla Fotoacademy di Amsterdam, dove si è specializzata in fotografia di moda. Dopo aver completato i suoi studi, l’artista ha lavorato per diverse pubblicazioni di alto profilo ed è stata destinataria di numerosi premi e riconoscimenti, tra cui una nomination ai Cannes Lion Awards e una menzione d’onore al Moscow International Foto Award. Le mostre recenti delle opere di Jenny includono mostre presso Art Pampelonne, Saint-Tropez e la Galleria di Belle Arti Miva, Göteborg.

Con i suoi scatti ha saputo esprimere emozioni, sentimenti e speranza.

In un mondo di immagini e frasi incomplete, di continue fughe, ha saputo fermare il tempo per rimanere lì a fissare i suoi capolavori. Lodo Jenny per averci fatto ricordare che l’arte esiste ancora nel mondo moderno.

Porete ammirare tutti i suoi capolavori direttamente da qui.

Jasmine

Capricorno ascendente capricorno, combatto per i diritti umani da ogni parte del mondo.

Lascia un commento