Day 4: La storia segreta della rivoluzione

Day 4: La storia segreta della rivoluzione

Per la nostra rubrica, oggi voglio consigliarvi questo libro, un po’ insolito dai romanzi che siamo abituati a trovare negli scaffali, ma che personalmente ho amato.

La storia segreta della rivoluzione è un romanzo insolito, caotico un po confuso a tratti, sia nelle descrizione che nelle conversazioni. Per apprezzare al meglio però c’è da aggiungere che è il periodo in sé ad essere così confuso e caotico. L’autrice è riuscita molto bene a riprendere e trasmettere questi fatti storici.

Per amarlo a pieno dovete amare non solo il genere ma anche il soggetto in sé di cui si va a trattare: la rivoluzione francese come simbolo di libertà ma anche come rito sanguinoso.

Primo volume di una trilogia, la storia segreta della rivoluzione inizia la narrazione da un punto di vista diverso. Non è una semplice descrizione dei fatti storici ma una vera e propria immersione negli umori, nei sentimenti e nei pensieri che caratterizzavano quel periodo che ha cambiato letteralmente la storia.

L’ho trovato particolarmente affascinante e intrigante, per chi ama la rivoluzione francese o è semplicemente interessato al tema dovete leggerlo assolutamente.

Conosciamo i fatti storici più’ rilevanti, come la presa della Bastiglia, ma sono i dettagli che mancano nella cornice e tutti i retroscena. Il romanzo infatti, grazie sia allo studio che alla sua creatività, l’autrice è riuscita a colmare questi vuoti.

Ringrazio infinitamente Hilary Mantel per questo romanzo che mi ha aiutato ad analizzare i fatti in modo diverso, studiandoli da un’altra prospettiva.

Io me ne sono innamorata follemente e sono impaziente di leggere i successivi. Qualcuno lo ha letto? Che cosa ne pensate? Fatemi sapere anche le vostre riflessioni.

Jasmine

Capricorno ascendente capricorno, combatto per i diritti umani da ogni parte del mondo.

Lascia un commento